domenica 23 luglio 2017

CANI IN VENDITA A SALDO.

Le chiamano vendite personalizzate, in realtà sono oltre centocinquanta gli annunci che possiamo trovare sui maggiori siti online di vendita cuccioli di animali che in realtà non si rifanno a privati ma bensi a veri e propri negozi ed allevamenti. In realtà questi negozi online una volta contattati propongono cani in vendita a rate e siccome siamo in estate questi propongono cuccioli con sconti fino al 50%. E' una pratica che una volta per tutte andrebbe assolutamente vietata non solo in Italia ma in tutta Europa. Complessivamente si calcola che con i saldi si vendano da 3 ai 5.000 cuccioli con un giro di affari complessivo che supera i 3 milioni di euro.

USIAMO CONSAPEVOLMENTE L'ACQUA POTABILE

EMERGENZA IDRICA. CONSIGLI PER UN USO CONSAPEVOLE DELL'ACQUA

ROMA (23 Luglio 2017) Bastano pochi piccoli accorgimenti negli atti quotidiani per arrivare a risparmiare fino a 20 litri d’acqua al giorno per ciascuna persona, ora che  SIAMO IN PIENA EMERGENZA IDRICA sono decine gli inviti e le campagne che invitano a limitare l’uso dell’acqua potabile, inviti che vengono diffusi da associazioni e amministrazioni pubbliche. AIDAA  propone una campagna di buon senso che se attuata non avrebbe alcun impatto sulla nostra vita quotidiana ma permetterebbe ad una famiglia media di 4 persone di arrivare a risparmiare fino a 90-100 litri d’acqua ogni giorno, fatto questo che oltre ad avere un importante impatto sulle riserve idriche nei mesi estivi, alleggerirebbe di qualche decina di euro la bolletta dell’acqua facendo risparmiare fino a 100 euro l’anno a famiglia. La campagna AIDAA “UNA GOCCIA D’ACQUA PER LA VITA” si basa sui consigli di buon senso che se applicati permetterebbe ad ogni italiano di risparmiare fino a 1000 litri d’acqua che sommato per i 60 milioni di italiani porterebbe a un risparmio di 60 miliardi di litri d’acqua (60.000.000.000 litri). “Basta un poco di attenzione per risparmiare tanta e tanta acqua, l’unica cosa è che l’attenzione ad applicare alcune piccole regole deve essere costante e continuativa- ci dice Lorenzo Croce presidente nazionale di AIDAA- la nostra campagna una goccia d’acqua per la vita, ha lo scopo di sensibilizzare la gente più che a un risparmio forzato ad un consumo equo e ragionato dell’acqua bene comune che appartiene a tutti noi”.
VADEMECUM DEL BUON SENSO DEI CONSIGLI PER RISPARMIARE 20 LITRI DI ACQUA AL GIORNO.
1- Controllare che i rubinetti dell’acqua siano ermeticamente chiusi quando si esce di casa.
2- Non lasciare i rubinetti gocciolanti durante la giornata
3- Non far scorrere l’acqua quando si lavano i denti
4- Verificare i programmi di utilizzo (e consumo di acqua) di lavatrice e lavastoviglie usando quelli più consoni al tipo di utilizzo previsto
5- Spegnere due minuti prima l’irrigatore d’acqua del giardino (da usare nelle ore serali)
6- Rimanere due minuti in meno sotto la doccia
7- Ridurre di due dita l’acqua nella vasca da bagno durante il bagno
8- Controllare il livello di acqua nel lavabo ( o nel mastello) quando si lavano i piatti o i panni a mano tenendo il livello dell’acqua più basso di due centimetri rispetto al solito.
Questi piccoli accorgimenti se seguiti alla lettera permettono di risparmiare fino a 10 litri di acqua a testa al giorno e fino a 100 euro all’anno nella bolletta dell’acqua familiare.

sabato 22 luglio 2017

TORTURATI, SOPPRESSI E FATTI SPARIRE DUE CANI A MILANO

Li sentivano guaire da ore, ma non hanno avuto il coraggio di chiamare le forze dell'ordine, li hanno visti uscire con due sacchi neri con dentro i corpi dei due cani morti e sporchi di sangue ma non hanno chiamato le forze dell'ordine: avevano paura. Stiamo parlando due due cani presumibilmente torturati a morte dal giovani delinquenti sotto effetto di sostanze stupefacenti dentro un appartamento di un condominio di Quarto Oggiaro nella periferia di Milano ma hanno dato l'allarme per interposta persona solo alcuni giorni dopo che i fatti si erano consumati, in modo da rendere di fatto vana ogni ricerca. Noi sappiamo che i due cani hanno guaito per ore, piangevano, a loro modo chiedevano pietà ma la paura ha avuto il sopravvento, e quel guiato quell'abbaio di dolore è diventato un flebile guaito fino al silenzio piu totale. Non so se riusciremo a individuare questi torturatori di cani (pare non sia la prima volta) ma ce la metteremo tutta per individuarli e punirli (non voglio dirvi come per non incorrere io in un reato preventivo). Sono schifato ma la guerra è appena cominciata i due nuovi Angelo saranno vendicati fosse l'ultima cosa che faccio in vita mia.
erano cani come lui quelli torturati e uccisi a quarto oggiaro a milano


LODI CANE IN CONDIZIONI DISUMANE

Un cane è tenuto in condizioni assolutamente improponibili dietro questo muretto, al sole e spesso senza acqua... il cane si trova in via ARRIGONI nel centro di Lodi.

FORTE CALO DELLE MULTE PER I CANI IN SPIAGGIA

 FORTE CALO DELLE MULTE PER I CANI IN SPIAGGIA

LORO SI SONO RIBELLATI

Roma (22 Luglio 2017) - Sono in calo le multe comminate in questo primo mese d'estate ai bagnanti accompagnati da fido sulle spiagge italiane. Nonostante una partenza che non lasciava ben sperare (140 multe in pochi giorni) ora la situazione è rallentata secondo i dati arrivati al telefono amico AIDAA che si occupa dell'assistenza ai turisti multati per i cani in spiaggia le multe comminate sono 504 rispetto alle oltre mille dello stesso periodo dello scorso anno. In particolare le multe sono state elevate sulle spiagge siciliane, della Sardegna e del litorale Laziale.  Lo scorso anno complessivamente sono state circa 5000 le multe elevate con una media di 200 euro a multa delle quali pagate nell'88% dei casi. 

SETTE CLOCHARD CON I CANI OSPITATI NEI DORMITORI COMUNALI LO SCORSO INVERNO.

Milano (22 luglio 2017) Dopo tante insistenze un primo piccolo passo è stato fatto dalla giunta comunale di Milano per tutelare nelle notti di freddo anche i clochard con i cani che vivono per le strade di Milano, secondo quanto scrive lo stesso assessore ai servizi Sociali Piefrancesco Majorino in risposta ad un interrogazione della consigliera Silvia Sardone di Forza Italia da sempre attenta ai problemi dei clochard ed in particolare di quelli con i cani infatti nei mesi di gennaio e febbraio di quest'anno nell'ambito delle iniziative atte a contrastrare il freddo pungente di quei giorni, sette clochard con i cani (sui gli oltre centocinquanta che stabilmente dimorano a Milano) hanno trovato posto nella struttura della scuola Pizzigoni mentre da quando a Marzo essendo stata aperta una struttura in via Graf dedicata specificamente ai clochard con cani sono state dieci le persone ospitate, delle quali 5 con sei cani sono rimaste ospiti fisse di quel dormitorio. "Era ora-ci dice Lorenzo Croce presidente di AIDAA- che questa questione al di là della propaganda fatta in questi anni dalle giunte Pisapia e Sala a Milano trovasse almeno un minimo seppure insufficiente riscontro. Certo ora sappiamo se non altro che Majorino e di questo gli va dato atto ha aperto di fatto una struttura che può ospitare clochard e cani, un segno di civiltà da non sottovalutare, ma che non rappresenta che una piccola parte della soluzione al problema, noi per il prossimo inverno infatti proporremo di dedicare anche una mensa sociale attrezzata per dar da mangiare anche ai cani, ci offriamo come associazione di fornire gratuitamente il cibo necessario qualora ve ne fosse necessità".  Un grazie alla consigliera Silvia Sardone la quale da tempo è vicina al lavoro di chi opera nel sociale non solo verso gli umani ma anche verso i fratelli pelosi. 


venerdì 21 luglio 2017

PALIO DI SIENA. 3 FANTINI E UN VETERIANARIO A GIUDIZIO PER MALTRATTAMENTO DI CAVALLI

Tutti rinviati a giudizio, tutti andranno a processo.  E’ quanto stabilito oggi dal Gup del Tribunale di Siena Roberta Malavasi che ha accolto le richieste di rinvio a giudizio della Procura di Siena secondo cui i 4 imputati avrebbero sostituito i microchip ad alcuni cavalli per ‘camuffarli’ da mezzo sangue al fine di eludere il regolamento sull’iscrizione degli animali all’albo del Comune di Siena che dà accesso al Palio. L’accusa riguarda poi la somministrazione ad alcuni cavalli di un cocktail di farmaci, per lo più antinfiammatori e antidolorifici, per mantenere il loro sangue al di sotto della soglia di rilevanza.

Nel dettaglio, Luigi Bruschelli detto Trecciolino, fantino del Palio famoso per le tante carriere vinte è stato rinviato a giudizio insieme ad Enrico Bruschelli, Sebastiano Murtas e al veterinario Mauro Benedetti per fatti accaduti nell’inverno del 2013 e nei due anni successivi. Per la procura Trecciolino avrebbe soppresso il libretto passaporto segnaletico del purosangue inglese Captain Forest, in più lo stesso insieme al Murtas e al veterinario avrebbero alterato un microchip. Nella fattispecie secondo il pm Aldo Natalini il Murtas avrebbe fornito il cavallo anglo arabo  – Romantico Baio  – al Bruschelli al quale era stato impiantato un altro microchip ” al fine di commettere i reati che seguono in occasione del Palio 2014 e 2015 abbinando falsamente Il passaporto-libretto segnaletico di Romantico Baio a Captain Forest a cui il Benedetti impiantò il microchip di Romantico Baio”.

Per il pm lo stesso accadeva per il purosangue Boliwood a cui veniva abbinato il passaporto di Robinson al Boliwood.
Il Bruschelli deve rispondere anche di maltrattamenti di animali per aver “detenuto in condizioni incompatibili con la loro natura i cavalli Mocambo , S’othierusu e Fulmine Femmina” che venivano trovati positivi a diverse sostanze. Infine Trecciolino e suo figlio “violavano i sigilli sul cavallo Captain Forest” facendolo correre a Pian delle Fornaci.
Di tutto questo se ne dovrà occupare il giudice del dibattimento. Prima udienza 23 novembre.