martedì 19 settembre 2017

TROVATE OSSA (DI CANE?) NELL'EX MERCATO COMUNALE DEL QT8

Milano (19 settembre 2017) - La notizia è stata resa nota ieri in consiglio comunale di Milano nel corso dell'intervento del consigliere Fabrizio De Pasquale di Forza Italia che ha comunicato come in quell'ex mercato comunale diventato di fatto un dormitorio di sbandati siano stati trovati durante un sopraluogo a cui hanno partecipato anche Tullio Trapasso con gli operatori della trasmissione televisiva Milano Trash e Antonio Simone di Italia Victrix sono stati ritrovate delle ossa che in qualche caso potrebbero essere anche di cani.Il consigliere di Forza Italia ha anche sostenuto che in quell'area potrebbero esserci stati dei combattimenti tra cani. "Sulla questione eravamo stati informati nei giorni scorsi- ci dice Lorenzo Croce presidente di AIDAA- e per questo abbiamo chiesto alla asl veterinaria di zona di provvedere a verificare la situazione, Presto dire se si tratta di ossa di cani o semplicemente di ossa da macellazione di altri animali essendo presente nell'ex mercato comunale una macelleria ed una polleria e quindi quelle ossa potrebbero essere resti di quelle macellazioni o  di altre macellazioni avvenute forse più recentemente da parte degli abusivi che vivono li,comunque è buona cosa che si facciano delle analisi approfondite senza escludere nulla a priori nemmeno possibili macellazioni clandestine o resti di carcasse di cani usati per i combattimenti, o ancora peggio macellati e mangiati"
antonio simone di Italia Victrix ha partecipato all sopralluogo  dietro si vede Tullio Trapasso

rifiuti abbandonati da dove sono emerse anche ossa forse di cane
il consigliere DE PASQUALE che ieri ha sollevato la questione in consiglio comunale a Milano

lunedì 18 settembre 2017

BIMBA AGGREDITA DAI PITBULL. INDAGATO IL NONNO

BRESCIA (18 settembre 2017) -Il nonno paterno della bambina di 13 mesi morta azzannata da due pitbull di famiglia a Flero (Bs) è indagato dalla Procura di Brescia per omicidio colposo per omessa custodia della minore. L'uomo,63enne di origini albanese,è ricoverato in ospedale per le ferite riportate nel tentativo di salvare la nipotina. Nessuna ipotesi di reato, invece, nei confronti dei genitori della piccola, proprietari dei due cani abbattuti dai carabinieri. 

D'URSO VERGOGNATI: "NON ESISTONO ANIMALI INUTILI"

Milano (18 settembre 2017) - Ieri durante la trasmissione della domenica pomeriggio in onda sulle reti Mediaset la conduttrice Barbara D'urso intervistando i nipotini di Raul Casadei faceva i complimenti a uno dei nipotini per aver ucciso una biscia dopo averla stretta al collo con una pinza. Inoltre la signora D'urso commentando il fatto ha esclamato che esistono "animali inutili". Appare evidente che si è trattato di una pessima uscita sia dal punto di vista della comunicazione che dell'etica professionale della signora D'urso che in altri casi era parsa piu attenta all'utilità degli animali,specie se questi facevano audience. AIDAA sottolinea il cattivo esempio dato dalla conduttrice e la invita a rettificare le stupidaggini dette ieri a Pomeriggio 5. "La signora d'Urso ha dato ieri un pessimo esempio complimentandosi con un bambino per aver ucciso una biscia schiacciandole il collo con una pinza fino a farla morire e dichiarando che ci sono animali inutili-ci dice Lorenzo Croce presidente di AIDAA- e ancora peggio lo ha detto davanti a milioni di spettatori, si vergogni e rattifichi immediatamente le sue insensate parole".
SIAMO SICURI CHE A ESSERE INUTILE NON SIA LEI?

NOVELLARA. QUASI PRONTI I NUOVI CANILE E GATTILE

Ho ricevuto questa mattina un messaggio del sindaco di Novellara in provincia di Reggio Emilia, in relazione ad una mia precedente richiesta sulla situazione e la costruzione del nuovo gattile e canile della cittadina. Elena Carletti (sindaca) mi ha risposto dicendomi che canile e gattile funzionano giàanche se per la loro inaugurazione manca qualche mese durante i quali si finiranno i lavori di rifinitura. Una buona notizia ogni tanto ci vuole.
il sindaco di Novellara Elena Carletti

BAMBINA AGGREDITA. ASSURDO ABBATTERE I DUE CANI

Brescia (18 settembre 2017) - Massimo rispetto per il dolore della famiglia per quanto accaduto, ma questa ennesima vicenda dei cani che in provincia di Brescia hanno aggredito ed ucciso la piccola bambina uccidendola merita un serio approfondimento sulle responsabilità degli adulti, ed in particolare dei genitori e del nonno responsabili della custodia e della vita della bambina morta,ma anche di quella dei cani uccisi in maniera inutile ed inaccettabile. "Non mi permetto di esprimere giudizi su quanto accaduto, si tratta di una tragedia che però deve essere analizzata sopratutto alla luce delle eventuali responsabilità degli adulti in merito all'accaduto e alla gestione della sicurezza della bimba e anche della salvaguardia dei cani- ci dice Lorenzo Croce presidente di AIDAA- ma non possiamo non rilevare l'inutile crudeltà dell'aver voluto abbattere i cani che in fondo hanno fatto solo ed esclusivamente quanto è nella loro natura, speriamo che siano accertate con severità le responsabilità umane in questa tragedia e una volta accertate siano punite con rigore".

domenica 17 settembre 2017

CIPRO: BRACCONIERE SPARA CONTRO ANIMALISTI. PRESENTE ANCHE UN ITALIANO

C’è anche il giornalista bresciano Paolo Baldi, del quotidiano Bresciaoggi, tra i volontari del Cabs (Committee against birds slaughter), aggrediti a Cipro da un cacciatore che ha sparato contro di loro alcune fucilate senza colpirli e di essere stati intimiditi da un parlamentare del movimento di estrema destra Elam, l’equivalente cipriota dell’organizzazione greca Alba dorata. «È accaduto l’altro giorno - ha raccontato Baldi all’Ansa — a pochi metri dall’autostrada tra le cittadine di Paralimni e Agia Napa, nel Famagusta district». Dopo aver individuato una tesa di limesticks (i bastoncini invischiati) intorno a un orto non recintato quattro volontari, due italiani e due ragazze inglesi, sono stati aggrediti da un cacciatore: «Siamo stati “accolti” prima da due fucilate sparate in aria, poi “invitati” a correre con un agghiacciante conteggio da uno a cinque. Alla fine il bracconiere ha esploso altri due colpi a terra». Una delle volontarie britanniche è rimasta leggermente ferita dalle schegge di terra. Illeso il giornalista bresciano. Per il cacciatore alcun provvedimento, solo il sequestro dell’arma.

DELFINO MORTO IN SPIAGGIA A STURLA

(ANSA) - GENOVA, 16 SET - La carcassa di un delfino è stata trovata questa mattina in spiaggia a Sturla. A notare il mammifero morto sono stati alcuni bagnanti che hanno subito chiamato i vigili urbani e la capitaneria di porto. Il delfino potrebbe essere stato trascinato dalla corrente a riva dove è morto.